Offerte Speciali
140,00 €
95,00 €
sconto del 32%
120,00 €
85,00 €
sconto del 29%
105,00 €
70,00 €
sconto del 33%
85,00 €
65,00 €
sconto del 24%

Ponte Vecchio

Il più antico ponte di Firenze, uno dei suoi simboli più belli

Il nome del Ponte Vecchio di Firenze già ci fa capire che è il più antico dei ponti, per lungo tempo il solo che permetteva l’attraversamento del fiume Arno.

 

Cenni storici

Si pensa che un ponte nell’attuale posizione esistesse già attorno al Mille, mentre l’odierna impostazione risale al 1345, quando il Ponte Vecchio venne ricostruito dopo una tremenda alluvione.

 

Dal 1442 il ponte divenne un mercato delle carni, visto che la cittadinanza per motivi igienici chiese ai macellai di spostarsi lì, così da poter gettare direttamente nel fiume i resti delle carni. Verranno fatti spostare poco prima del Seicento, quando i Medici, con la costruzione del Corridoio Vasariano, preferirono le botteghe orafe, più consone e decorose, visto il loro frequente passaggio sul Ponte Vecchio. Si optò a quel punto per le botteghe orafe.

Il corridoio vasariano

Dal 1565 infatti sopra il ponte correva un lungo corridoio che conduceva i Granduchi da Palazzo Pitti, nuova fastosa residenza, a Palazzo Vecchio, luogo degli uffici. Il Corridoio correva dentro le case, sopra la Chiesa di Santa Felicita, sul Ponte Vecchio, culminando nella luminosa Galleria degli Uffizi per poi concludersi a Palazzo Vecchio. La costruzione, ideata per il matrimonio di Francesco, primogenito del granduca Cosimo de’Medici, era stata fatta anche a scopo difensivo, per proteggere i Granduchi da possibili pericoli ed insidie lungo le vie cittadine. Progetto e direzione dei lavori furono affidati all’architetto e pittore Giorgio Vasari, da cui il Corridoio Vasariano prende il nome. Ben presto, sia per l’amore dell’arte che per rendere più piacevole il tragitto fra “residenza” e “uffici”, il Corridoio Vasariano e la Galleria degli Uffizi furono riempiti progressivamente dai Granduchi di oggetti d’arte, statue e quadri, e i soffitti della Galleria degli Uffizi vennero affrescati con motivi “a grottesca”. Tra gli artisti che presero parte alla realizzazione delle grottesche, troviamo l’architetto Alessandro Pieroni.

Richiedi informazioni &
Verifica Disponibilità

In quali zone sono i nostri appartamenti

  • Nella Palazzina ottocentesca di Poggio Imperiale, che si affaccia sul piazzale di Porta Romana davanti ai Giardini di Boboli e alle mura medioevali
  • Nella zona sopra Porta Romana
  • In zona San Frediano, vicino al Lungarno
  • Nella zona della Basilica di Santa Croce
  • In zona Duomo
  • Nella zona della Chiesa di Santa Maria Novella
  • Nella campagna sopra Poggio Imperiale, in zona Pozzolatico